Sfoglia il giornale

mercoledì 17 febbraio 2021

Rocco Casalino e la sua scalata verso il successo

Rocco Casalino, ex portavoce di Giuseppe Conte, conclusa la sua esperienza a Palazzo Chigi ha dato via a un vero e proprio tour tv per promuovere il suo libro in cui racconta la sua scalata sociale verso il successo, «Il portavoce». 

Nel libro Casalino ripercorre l’infanzia dolorosa e povera, parla del padre alcolizzato che picchiava sua madre e del suo percorso, in cui è stato accusato di essere ‘diverso’ perché gay, che l’ha portato a cercare fortemente il riscatto sociale. 

Etichettato come ‘ambizioso, arrogante’, considerato molto potente, Rocco ora in televisione, attraverso i media, vuole farsi conoscere più profondamente. In questi ultimi giorni Rocco Casalino è già stato a Quarta Repubblica, Otto e mezzo, Dimartedì.

Laureato in ingegneria, Rocco in realtà ha sempre sognato di fare politica, ma pure il giornalista o il medico.

Casalino è stato completamente consapevole della sua omosessualità quando era già un uomo: “Dopo i 30 anni, verso i 33. Insomma, tardi. Volevo un avita da etero, ma a un certo punto sono state proprio le ragazze a farmi capire che dovevo farmene una ragione: mi innamoravo soltanto dei maschi”. 

Ha sempre cercato di mantenere il più stretto riserbo anche sul privato, ma ora, per promuovere il suo libro, non ha problemi ad apparire nel suo tour tv in una nuova veste, molto più accondiscendente del recente passato, in cui pareva davvero intoccabile per tutti, media compresi.

#byomar

Nessun commento:

Posta un commento