Sfoglia il giornale

venerdì 1 gennaio 2021

Musica, brindisi e niente mascherine: festa di lusso tradita dai social nel Bresciano

27 sanzionati in un albergo a Roma Scoperta dalla polizia una festa di Capodanno in un albergo al centro di Roma. All'arrivo degli agenti, intorno alle 22.30, sono state trovate 27 persone che ballavano e cenavano. Secondo quanto si è appreso, i partecipanti verranno multati. I video dei presenti sono però finiti sui social nonostante su ogni tavolo del ristorante la proprietà avesse lasciato un biglietto che chiedeva «vista l'attuale situazione di non divulgare foto e video sui social».

« Tornassi indietro non lo organizzerei più, perché viste le polemiche non ne è valsa la pena anche se stiamo facendo i salti mortali per portare avanti l'attività. «Capisco la rabbia delle persone che hanno visto i video e che hanno trascorso la giornata a casa in zona rossa. » Lo spiega Massimo Landi, comandante della Polizia locale della Valtenesi, nel Bresciano, in merito alla festa nel resort di Padenghe. » «Stiamo valutando anche eventuali verbali per il titolare dell'attività», aggiunge il comandante della Polizia locale.

Sanzioni per 4mila euro per una festa a Foggia Hanno pensato di postare su un social network le foto che li ritraevano mentre erano intenti a festeggiare, nonostante le limitazioni previste dal Governo per limitare il rischio infettivo da covid-19. È accaduto a a San Marco in Lamis, nel foggiano, dove i carabinieri della locale stazione, dopo aver riconosciuto la struttura dove era in corso la cena, si sono portati all’interno del locale e hanno trovato 9 ragazzi che stavano festeggiando. Tutte le persone all’interno sono state identificate e sanzionate per violazione alle disposizioni governative , compreso il titolare della pizzeria, per il quale è stata anche avanzata la proposta di sospensione dell’attività commerciale, come previsto per legge. Bologna.

È successo stanotte a Bologna dove i carabinieri hanno ricevuto oltre 600 telefonate da parte di cittadini che volevano denunciare schiamazzi o segnalare la presenza di assembramenti per strada. Un giovane inoltre è stato fermato e denunciato per aver violato il divieto di ritorno nel comune di Bologna, divieto ricevuto da poco a seguito di attività illecite.

Nessun commento:

Posta un commento