Sfoglia il giornale

lunedì 18 gennaio 2021

Gianna Nannini attaccata per il suo ultimo video, la cantante ribadisce: “Non volevamo offendere”

Gianna Nannini dopo le polemiche in seguito al videoclip della sua canzone L’aria sta finendo, torna nuovamente a parlare del video e lo fa prima con un messaggio su Instagram e poi in diretta a Domenica In. "Io e il regista Luca Lumaca vogliamo condividere con voi delle riflessioni sul video "L’aria sta finendo" – ha scritto la cantante su Instagram – Grazie a chi capirà che non era nelle nostre intenzioni offendere nessuno". " Il video, ribadisce la Nannini "non istiga alla violenza ma semmai la condanna" così come "condanna lo spreco delle risorse naturali e l’inquinamento o la mercificazione del corpo femminile o l’ingerenza dei mass media nell’opinione pubblica o semplicemente la guerra. La clip infatti aveva scatenato in particolare le critiche del sindacato di polizia Fsp, rimasto colpito e offeso dalla rappresentazione degli agenti, raffigurati come maiali.

Il motivo, in realtà, è collegato al caso di George Floyd, ma l’immagine ha comunque indignato la Polizia. "Mi scuso, mi dispiace che sia stato travisato", ha detto parlando con la conduttrice, ma dicendosi comunque meravigliata che il video, uscito un mese e mezzo fa, "abbia creato adesso questo putiferio". Nessuna intenzione di offendere, specifica ancora, sostenendo che il video "va visto nel suo insieme". " Nessuno voleva parlare male della polizia".

#byomar

Nessun commento:

Posta un commento