Sfoglia il giornale

venerdì 18 dicembre 2020

L’indifferenza di Pietro Taricone dopo il Grande Fratello

Ha evitato per anni di parlare di Pietro Taricone, è rimasta in rispettoso silenzio dopo l’incidente nel quale il Guerriero della prima edizione del Grande Fratello perse la vita. Ma oggi Cristina Plevani ammette che il rapporto che nella Casa l’aveva legata al giovane e indimenticato casertano non avrebbe mai rispecchiato i romanticissimi momenti che vissero sotto l’occhio vigile delle telecamere. “Rapporti pessimi”, nel periodo in cui cade il decimo anniversario dalla morte.
Cristina uscì dalla Casa ancora molto coinvolta da Pietro. La loro fu una storia velocissima, consumata nella prima “capanna” di fortuna che le mura della Casa del GF abbiano mai visto. Poi la passione si spense e con essa l’interesse di Taricone nei confronti della bagnina di Iseo. Pietro cominciò a corteggiare Marina La Rosa, altra coinquilina che anni dopo sarebbe diventata sua grande amica, l’unica a partecipare ai suoi funerali. Per Cristina, invece, non ci sarebbe mai stato spazio, nonostante i sentimenti di lei. “Pietro era il maschio dominante. Trasmetteva serenità e sicurezza mentre io, purtroppo, ero fragile come un cristallo. Le cose, tra noi, non funzionarono. Pensavo che saremmo potuti rimanere almeno amici dopo la fine del programma. Invece no. Dopo l'uscita da parte sua raccolsi soltanto indifferenza”, racconta oggi la Plevani, tornando con la mente a quei frenetici primi anni dopo il reality show.
Infine, Cristina conferma che solo Marina partecipò ai funerali di Pietro. “Sorrido quando leggo le parole dei miei ex coinquilini che lo ricordano. Può parlare di Pietro Marina La Rosa perché è l’unica che, dieci anni fa, è potuta andare al funerale. Vivendo a Roma, credo che lei fosse la sola ad avere un rapporto stretto, di amicizia, con Taricone”, ammette la Plevani che di Pietro, fino a oggi, non aveva mai voluto parlare.

Nessun commento:

Posta un commento