Sfoglia il giornale

mercoledì 25 novembre 2020

Diego Armando Maradona

25 novembre 2020 La Citta' di Napoli scrive una pagina triste della sua millenaria storia. Il capoluogo campano piange la scomparsa di uno dei più grandi calciatori di ogni tempo o forse del più grande, Diego Armando Maradona. El pibe de oro se ne va in un triste pomeriggio di lockdown mondiale. Sono le 17 e 30 ore italiane e il Clarin la testata sportiva più importante gela il mondo con la notizia della morte di Diego. Se ne va con il fuoriclasse argentino un pezzo di storia di Napoli e del mondo del calcio. Maradona ha regalato trofei gioia ai napoletani,agli argentini e agli amanti dello sport. Lui un ragazzo povero che si e' ribellato ai poteri corrotti del calcio e della vita. Una vita quella sua sregolata, ma capace di regalare emozioni a chi voleva godersi attimi di gioia. E per Napoli ha rappresentato l'orgoglio di chi vuole emergere dal torbido mondo della mediocrità. Il governo argentino ha proclamato lutto nazionale per 3 giorni. Il Napoli gli intitolerà forse lo stadio SanPaolo. Diego e' salito in cielo, con lui si e' spento gran parte della goliardia del calcio genuino. Quel calcio che lo ha reso famoso. Quella fama un po infangata da vizi e cattive compagnie. Diego ora la tua mano de Dios la renderai a nostro Signore da vicino. I napoletani ti sono debitori di 2 tricolori e una coppa Uefa.

Nessun commento:

Posta un commento