Sfoglia il giornale

sabato 23 maggio 2020

Oggi ricordiamo la strage di Capaci

Ai tempi del coronavirus cambia il modo di ricordare la strage di Capaci del 23 maggio 1992, costata la vita a Giovanni Falcone a sua moglie e a tre agenti della scorta. Il Pirellone, su proposta della Commissione Antimafia, sarà illuminato per tre giorni con la scritta «Capaci 23 5 92». Televisione, web e radio dedicheranno ampio spazio al ricordo della Strage di Capaci. Il 23 maggio, nel corso della trasmissione «Rai sì», verranno ricordati gli agenti caduti a Capaci e in via D’Amelio con la deposizione di una corona di fiori presso il reparto scorte della Caserma Lungaro di Palermo, a cui prenderà parte Tina Montinaro, moglie di Antonio, il capo scorta del giudice Falcone.

Alle 17.58, come ogni anno, ma stavolta senza la partecipazione dei cittadini, ci sarà il tradizionale momento del «Silenzio» sotto l’Albero Falcone, suonato da un trombettista della Polizia di Stato. La Fondazione Falcone, vista l’impossibilità di organizzare cortei e raduni, ha organizzato infine un flash mob invitando ad appendere un lenzuolo bianco dal balcone di casa e ad affacciarsi tutti insieme alle ore 18. l Miur e la Fondazione Falcone racconteranno il 23 maggio sui canali social attraverso gli hashtag #23maggio2020, #PalermoChiamaItalia #FondazioneFalcone e #ilcoraggiodiognigiorno. 

Nessun commento:

Posta un commento